Web Hosting

Vince premi in stile Michael Schumacher negli anni d’oro della Ferrari. A livello mondiale, europeo e nazionale. Stiamo parlando del Parco Giardino Sigurtà, un paradiso terrestre che si trova a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona. 

Web Hosting
Web Hosting

L’ultimo riconoscimento portata a casa? Il “Global Remarkable Venue Awards” di Tiquets nella categoria Best Attraction, che si va ad aggiungere, tra gli altri, al “Parco Più Bello d’Italia 2013” e al “Secondo Parco Più Bello d’Europa 2015”. 

 

Il Parco Giardino Sigurtà e la sua lunga storia  

Del resto, il Parco Giardino Sigurtà è un’oasi verde di che ha pochi rivali in circolazione. Un gioiello incastonato tra Borghetto sul Mincio, Sirmione e il Lago di Garda, lì a metà strada tra due grandi città come Milano e Venezia. Si estende su una superficie complessiva di 600.000 metri quadrati. E ha una storia che parte dalla fine del Medioevo e arriva al giorno  d’oggi.

Ma la vera svolta arriva nel 1941, quando l’industriale farmaceutico, il dottor Giuseppe Carlo Sigurtà, acquista da Maria Paulon il terreno riuscendo nella titanica impresa di riqualificare il parco e di ristrutturare l’Eremo, il Castelletto e la Grotta Votiva, anche grazie all’aiuto del nipote Enzo, professore universitario e psichiatra. A distanza di 80 anni la passione per il parco è rimasta la stessa per la famiglia Sigurtà, dato che i figli di Enzo, Magda e Giuseppe, sono i proprietari di questo polmone verde che viene invidiato da mezzo mondo.

Dal Labirinto al Grande Tappeto Erboso 

Tanti i punti interessanti del Parco Giardino Sigurtà. Impossibile non nominare il Labirinto, inaugurato 10 anni fa, che ospita 1500 esemplati di tasso coprendo una superficie di 2500 metri quadrati. Al centro del labirinto c’è una una torre, ispirata a quella del parco di Bois de Boulogne di Parigi. Vale la pena perdersi tra i viali alberati che sembrano uscire da una fiaba. Al progetto – realizzato e voluto da Giuseppe Inga Sigurtà – ha collaborato il maze designer Adrian Fisher. Da segnalare che prima, al posto del labirinto, c’era un parcheggio.

Parco Sigurtà, i tulipani sono più di un milione e coloratissimi
I tulipani coloratissimi

La maestosità e la potenza della natura si respira e si tocca con mano in ogni angolo del Parco Giardino Sigurtà perché racchiude tantissime varietà floreali e botaniche. In vetrina ci finiscono i tulipani perché all’interno del parco c’è più di un milione di bulbi, pronto a esplodere coloratissimo nei mesi di marzo e aprile (l’evento si chiama Tulipanomania). E’ considerata la fioritura di tulipani più ricca d’Italia e seconda d’Europa.

Altre zone spettacolari del Parco Giardino Sigurtà? Il Viale delle rose con i suoi 30.000 esemplari, la Valle dei daini popolata da questi teneri animali che piacciono ai bambini, la Grande Quercia alta 40 metri, la Meridiana Orizzontale, i Giardini Acquatici, la Grotta Votiva, la Passeggiata panoramica e il Grande Tappeto Erboso.

Il bello è che il Parco Giardino Sigurtà si può esplorare in tantissime maniere. A piedi come in bici (tradizionale o elettrica). Pure a bordo delle golf-cart, di un trenino o di uno shuttle, rigorosamente elettrico.   

Info per l’apertura del 2021

L’apertura del Parco Giardino Sigurtà è confermata per il 7 marzo, che cade di domenica. Cancelli aperti fino a novembre. L’oasi verde non ha una capienza limite perché, grazie ai 600.000 metri quadrati di estensione, è garantito ampiamente il distanziamento sociale e fisico. 

Semaforo verde anche per i gruppi che possono entrare mantenendo la distanza di sicurezza e rispettando le norme igieniche consuete: possono godere di una tariffa agevolata (con almeno 25 persone paganti) previa prenotazione obbligatoria online.     

 

Rispondi