Web Hosting
MyCIA stampa italiana quotidiano sala
(immagine da Facebook @myciapersonalfoodadvisor)

Uscire a cena e trovare ogni volta il ristorante perfetto per i propri gusti. Quello che potrebbe sembrare un’impresa impossibile, o almeno di una certa difficoltà, è in realtà l’obiettivo di MyCIA (che sta per “la mia carta d’identità alimentare”).

Web Hosting
Web Hosting

Si tratta di un’app italiana che aiuta l’utente a districarsi tra le tante possibilità che offre la scena culinaria del luogo in cui si trova individuando il locale più adatto alle esigenze alimentari dell’utilizzatore. Il loro slogan, infatti, è “Ovunque il tuo menù”. Inoltre, una volta individuato il ristorante è anche possibile prenotare un tavolo direttamente dall’applicazione. Questo perché MyCIA si propone anche come alternativa ad altre app come Tripadvisor e The For ed è disponibile sia sul Play Store che sull’Apple Store.

MyCIA
Caratteristiche della Carta d’identità alimentare (foto da Facebook @myciapersonalfoodadvisor)

Come funziona

Quando si parla di mangiare, gli italiani sono molto esigenti. Infatti, come si ricorda sul sito dell’applicazione, l’80 per cento degli utenti ha poca fiducia delle recensioni che si leggono su internet. Per questo motivo, il database di MyCIA azzera i tempi  di scelta, grazie a un database  «sviluppato dai migliori nutrizionisti italiani, di migliaia di alimenti categorizzati per gusto, allergie e regimi alimentari, incrociato da un algoritmo che abbina le tue preferenze». I piatti presenti nei menù dei vari locali sono descritti dettagliatamente, inoltre ogni ristorante ha il suo livello di compatibilità con i gusti del cliente. MyCIAAttualmente sono presenti più di cento ristoranti, divisi per fasce di prezzo e tipo di cucina, tra Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli e Torino.

La carta d’identità alimentare

I ristoratori possono registrarsi direttamente sulla piattaforma inserendo le informazioni principali del locale e il loro menù. I vari piatti verranno catalogati dalla piattaforma in base agli ingredienti e divisi fra le varie categorie del sito. Gli utenti, invece, potranno creare la propria Carta d’identità alimentare, un vero e proprio “documento digitale” in cui indicheranno tutte le loro esigenze, dalle intolleranze alimentari (come allergie al glutine o al nichel) fino alle semplici preferenze riguardo a questo e quell’altro alimento. 

Rispondi