lunedì 20 Maggio 2024

Case di reinserimento sociale, un’alternativa al carcere

Il sovraffollamento delle carceri è un problema strutturale di rilevanza nazionale. È stato affrontato nel corso di una conferenza dove è stata presentata una proposta su un’alternativa alla detenzione. Soluzioni simili sono state intraprese anche in altri Paesi

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Una proposta di legge che affronta il tema del sovraffollamento delle carceri attraverso “case di reinserimento sociale”. Si tratta di piccole strutture da non più di 15 persone che abbiano una pena, o residui di pena, da scontare non superiori a un anno.

La proposta è stata presentata nel corso di una conferenza stampa alla Camera dei Deputati. Presenti parlamentari di Partito Democratico, Azione, + Europa e Alleanza Verdi e Sinistra e Italia Viva. «Il ministro Carlo Nordio ha detto che vanno realizzati luoghi con vocazione diversa dalle carceri. Uno spunto poco chiaro, ma che noi vogliamo cogliere con questa proposta di legge», ha spiegato Riccardo Magi, segretario di + Europa e primo firmatario della proposta.

Case di reinserimento sociale contro il sovraffollamento

L’idea delle case di reinserimento sociale non è del tutto nuova. Recupera, in parte, l’idea delle case mandatarie poi superata con la riforma del 2008. Queste nuove strutture, spiega Magi, sono luoghi «volti alla formazione professionale, alla formazione lavorativa e al reinserimento lavorativo. Cioè alla vera funzione della pena in base alla Costituzione che oggi, nelle condizioni del sistema penitenziario italiano per come è sovraffollato e per come non riesce a garantire questi tipi di servizi, è una funzione che è stata completamente persa ed è impossibile da realizzare». 

LEGGI ANCHE: Fine pillola mai, inchiesta sull’abuso di psicofarmaci nelle carceri

Carceri tematica di interesse nazionale

La situazione delle carceri, ha spiegato Debora Serracchiani, deputata e responsabile Giustizia del Pd, «non è un tema di parte o di partito, ma di interesse nazionale. Oggi abbiamo l’impressione che gli istituti penitenziari siano ormai diventati luoghi di marginalità e abbandono, senza alcun interesse per il fine rieducativo della pena e di reinserimento sociale. Questa proposta di legge è concreta e utile. Può essere uno strumento prezioso, che mettiamo a disposizione del ministro e della maggioranza, anche per utilizzare al meglio i fondi del Pnrr. Governo e maggioranza dovrebbero farsene carico e favorirne una rapida approvazione».

Inoltre, Riccardo Magi ha chiesto anche l’apertura di un confronto e di un dialogo con il ministro della Giustizia, Nordio. «Siamo convinti che la mera soluzione edilizia, cioè costruire nuove carceri, non serve ma sia inutile e dannosa». 

Una proposta ripresa anche in Europa

Soluzioni alternative al carcere che offrano serie possibilità di recupero dei detenuti sono elemento di riflessione anche in altri Paesi. Nel corso della conferenza, infatti, è stato ricordato come anche il Portogallo abbia presentato una proposta analoga. «In molti Paesi europei – ha sottolineato il segretario di + Europa – ci si confronta con le stesse difficoltà del sistema penitenziario italiano. Cioè il sovraffollamento e il non funzionamento del carcere come luogo di risocializzazione e luogo che restituisce persone migliori di quelle che hanno commesso i reati. E ovviamente le risposte che si danno sono le stesse: piccole strutture dove vanno persone che non hanno una pericolosità sociale. O perché hanno finito di scontare la pena o perché sono state condannate per reati di lieve entità. Quindi è interessante vedere che c’è una convergenza a livello europeo». 

Articolo aggiornato in data 8 Novembre 2023
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Nuovi ingressi in Anica Academy Ets: Fondazione Eos e Labs di Fapav

Il CdA di Fondazione Anica Academy ETS, presieduto da Francesco Rutelli, ha approvato all'unanimità l’ingresso di altre due realtà che costituiscono un fiore all’occhiello del settore cinema e audiovisivo: Fondazione EOS - Edison Orizzonte Sociale ETS e LABS - Learn Antipiracy Best Skills di Fapav

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)