Web Hosting
Ippica, salto ostacoli su un prato verde
Foto di K. Mitch Hodge su Unsplash

E’ la Formula 1 dell’ippica. Già, è il circuito internazionale di salto ostacoli più seguito al mondo e di riflesso il più prestigioso, che vede misurarsi i migliori cavalieri del pianeta nel giro di pochi giorni. In settimana il via libera all’accordo tra il Longines Global Champions Tour e Roma Capitale: l’evento, quindi, è stato confermato per le edizioni 2021, 2022, 2023, 2024 e 2025. E già si ragiona su una location da sogno e centrale della città di Roma, lì a due passi dal Colosseo: il Circo Massimo.  

Web Hosting
Web Hosting

La grande ippica, dunque, farà tappa a Roma il prossimo settembre al Circo Massimo con il Longines Global Champions Tour, dopo l’anno di pausa imposto dalla pandemia. Nella delibera del Comune è stato riconosciuto inoltre il pubblico interesse. In passato l’evento era andato in scena allo Stadio dei Marmi. «Per la prossima edizione, prevista dal 9 al 12 settembre 2021 dove è stato individuato il Circo Massimo come area idonea ad ospitare l’evento previa la valutazione tecnica da parte dei competenti Uffici di Roma Capitale, saranno messe in atto modalità e presentate attività in funzione delle misure restrittive per il contenimento alla diffusione del Covid-19», si legge nel comunicato ufficiale. 

Ippica, cavallo salta un ostacolo e atterra
Foto di Foto di K. Mitch Hodge su Unsplash

L’ippica torna protagonista a Roma: Raggi e Frongia 

Ippica, salto con gli ostacoli
Foto di Markus Spiske su Unsplash

«Il Longines Global Champions Tour è un evento di particolare interesse per l’Amministrazione come veicolo di promozione turistica e sportiva. Ma anche delle buone pratiche per valorizzare l’ambiente e l’inclusione sociale. Il carattere internazionale della manifestazione costituisce inoltre un altro elemento di prestigio per Roma, con una diffusione mediatica globale e una conferma delle capacità organizzative della nostra città in tema di grandi eventi e di accoglienza», ha dichiarato la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

«Un’ottima notizia per Roma e per l’offerta dei Grandi Eventi Internazionali che in questi anni sono stati ospitati nella nostra città. Questa delibera sancisce il nostro obiettivo come Amministrazione a valorizzare non solo l’aspetto sportivo agonistico, favorendo anche una sensibilizzazione verso le discipline equestri, ma anche il coinvolgimento gratuito del pubblico con la partecipazione della collettività alla manifestazione attraverso la creazione, a carico del soggetto organizzatore, di una serie di eventi collaterali gratuiti per sperimentare la pratica equestre, avvicinarsi ai temi dell’ippoterapia e partecipare a progetti di sostegno alle categorie disagiate e inclusione sociale», ha aggiunto l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi di Roma Capitale Daniele Frongia.

Il fondatore e presidente del Longines Global Champions Tour

«Siamo onorati che il Longines Global Champions Tour sia stato inserito tra i grandi eventi sportivi di Roma Capitale. Questo passaggio di livello rappresenta il raggiungimento di un obiettivo comune portato avanti negli anni. E ottenuto grazie alla grande sinergia di tutti gli attori coinvolti ed in particolare Roma Capitale, CONI, Sport e Salute». Queste le parole di di Jan Tops, fondatore e presidente del Longines Global Champions Tour e della Global Champions League. Un nome conosciutissimo nel mondo dell’ippica. 

«Un risultato da condividere con tutto il mondo equestre non solo ai più alti livelli di sport internazionale – continua Tops -. Che include tanti giovani talentuosi cavalieri, ma anche per l’importante ruolo che il cavallo riveste in ambito terapeutico e sociale. Svolgere la tappa di Roma al Circo Massimo sarebbe fantastico. Soprattutto in un anno così difficile, segnato da una pandemia mondiale senza precedenti. Un segnale forte anche per contribuire alla ripartenza della città e dell’Italia che tanto amo». 

Rispondi