Romics 2022, il fumetto e l’animazione invadono la Capitale

Con tutte le sue mostre, incontri d’autore, proiezioni in anteprima e molto altro ecco che ritorna il Festival Internazionale del fumetto, animazione, cinema e games giunto alla XXIX edizione. Un’edizione ricca di novità e sorprese per i visitatori

Gli appassionati di fumetto, games e cinema d’animazione della Capitale hanno un appuntamento da non perdere. Romics 2022 torna, con la sua versione autunnale, dal 6 al 9 ottobre. La kermesse, giunta alla XXIX edizione, vuole, dopo le versioni “ridotte” causa pandemia, ritrovare il pieno contatto con il suo pubblico, coinvolgendolo con percorsi di partecipazione diretta e di approfondimento rispetto ai propri generi d’interesse.

Le attrazioni di Romics 2022 saranno distribuite su oltre 70mila metri quadri in 5 padiglioni della Nuova Fiera di Roma. Dagli spazi dedicati alla mostra mercato, alle aree dedicati agli incontri con i grandi ospiti come i 5 premiati del Romics d’oro di questa edizione. «Siamo pronti – ci spiega Sabrina Perucca, Direttrice Artistica di Romics29 – a presentare al nostro pubblico tantissime iniziative. Dalle mostre dei 5 grandi autori premiati con il Romics d’oro a uno sguardo su come si costruisce un fumetto, un film e al backstage. Questo per far vivere sempre di più ai nostri visitatori l’esperienza di Romics e della creazione di un’opera d’arte». 

Romics 2022, premi e iniziative della XXIX edizione

Il manifesto della nuova edizione è stato realizzato da Yoshiko Watanabe, una dei Romics d’oro di quest’anno. Autrice di fumetti, animatrice e illustratrice giapponese, ormai da anni vive e lavora in Italia. I personaggi del suo ultimo lavoro “Donllan” impreziosiscono il manifesto di Romics 2022. Si tratta di Sakina, lo spirito dell’airone, rappresentato come una figura femminile dietro la quale si trovano lo spirito malvagio dei soldi e un drago bianco che simboleggia il Giappone. 

Insieme alla sensei Watanabe riceveranno il riconoscimento del Romics d’oro anche Jordi Bernet, Fabricio Baessa, Filippo Scòzzari e Jama Jurabaev. Per ognuno degli autori ci sarà una mostra dedicata e un incontro con il pubblico durante il quale verranno ripercorse carriera e successi. E le mostre dedicate ai cinque premiati non saranno certo le uniche della kermesse. Degna di nota è senz’altro “Andiamo Avanti Noi”. Si tratta di una mostra collettiva di fumettisti e illustratori per Emergency con le 30 opere originali sulla preziosa eredità lasciata da Gino Strada. Realizzata in collaborazione con lo IED, è uno spazio espositivo con lavori di artisti del calibro di Milo Manara, Giacomo Bevilacqua, Zerocalcare e molti altri. 

romics 2022, la sensei Yoshiko Watanabe
Yoshiko Watanabe sarà premiata col Romics d’oro nell’edizione autunnale di Romics 2022

All’interno delle opere

Uno degli obiettivi di Romics 2022 è avvicinare i visitatori al processo produttivo che porta alla realizzazione di un’opera. Per questo i vari incontri vedranno una forte interazione tra pubblico e autori. Come ricorda Sabrina Perucca, questo aspetto  «è fondamentale per l’organizzazione di Romics29. È proprio al cuore delle proposte. Il pubblico, quindi, si troverà nei quatto giorni della manifestazione a vivere tutta una serie di iniziative per poter partecipare attivamente. Dall’incontrare da vicino gli autori, a poter provare e giocare con i nuovi titoli nell’area game e scoprire tutte le novità».

Due eventi, in particolare, sveleranno come nascono i manga e i film. Si tratta della mostra “The Art of DanDaDan”, a cura di J-Pop Manga e a “Vedere un film prima di girarlo”. La prima esposizione è dedicata al processo creativo di Yukinobu Tatsu. Dalle matite alla tavola completa e inchiostrata, i visitatori potranno comprendere appieno le diverse fasi di lavorazione che un mangaka affronta per ogni pagina della sua opera. Nella seconda mostra, invece, saranno mostrati materiali inediti di Freaks Out, uno degli ultimi successi del cinema italiano. A questo evento sarà dedicato anche un incontro, “La celebrazione del cinema attraverso le arti figurative”, alla presenza del regista Gabriele Mainetti e dello storyboard artist Marco Valerio Gallo.

LEGGI ANCHE: Carabinieri a fumetti, quando la realtà si trasforma in balloon

I nuovi riconoscimenti del Romics

Se il Romics d’oro è ormai un appuntamento fisso per chi conosce e frequenta abitualmente la manifestazione, lo stesso non si può dire di Musicomics. Anzi, in questo caso si tratta di una vera e propria novità. Il Premio Romics Musica per Immagini, alla sua prima edizione a Romics 2022 è realizzato con il patrocinio di SIAE e Nuovo IMAIE ed è un riconoscimento dedicato al mondo della musica. Tra i premi che verranno assegnati quello per la miglior colonna sonora per un film di animazione italiano (SIAE), il Premio alla Miglior interpretazione musicale per una sigla tv e un Premio alla miglior performance di doppiaggio per un film musicale (Nuovo IMAIE).

Inoltre, ci saranno due speciali riconoscimenti dedicati alla memoria di due grandi amici del festival: il premio alla carriera “Luigi Albertelli”, assegnato con la rispettiva famiglia e il premio della critica “Andrea Lo Vecchio”, in collaborazione con la famiglia, e assegnato della Giuria della Stampa composta da giornalisti e critici musicali. 

Gli altri premi assegnati dalla giuria, presieduta dal maestro Vince Tempera, saranno: Miglior Colonna Sonora, Miglior Colonna Sonora per un Videogioco, Miglior Canzone, Miglior Doppiaggio Musicale e Miglior Interprete CineTV.  La giuria, inoltre, assegnerà alle produzioni straniere una Menzione Speciale in sinergia con ACMF – Associazione Compositori Musica per Film.

Tornano i cosplay

Al di là, di mostre e riconoscimenti, il successo di questa manifestazione negli anni non sarebbe stato lo stesso senza i cosplayer. Così a Romics29 torna la prestigiosa sfilata cosplay. Il palco del Pala Romics, quindi, alzerà nuovamente il sipario sul Romics Cosplay Award. Tutti gli appassionati potranno sfidarsi per rappresentare l’Italia alle grandi selezioni internazionali. 

Romics da oltre venti anni è il festival di riferimento del mondo cosplay e durante la XXIX edizione dopo una lunga attesa di tre anni, il Romics Cosplay Award, selezionerà il miglior cosplay singolo, il miglior gruppo cosplay e la migliore coppia che si aggiudicherà la selezione per il World Cosplay Summit 2023 (Nagoya – Giappone). Un motivo in più per partecipare a Romics 2022, XXIX edizione.

Articolo aggiornato in data 20 Settembre 2022
© Riproduzione riservata