Musam, riapre al pubblico il museo storico di Vigna di Valle

Il Museo Storico dell’Aeronautica Militare (Musam) si trova nell’antico idroscalo “Luigi Bourlot” di Vigna di Valle. Si tratta di un luogo dal significato particolare. Qui, infatti, ha avuto inizio l’attività aviatoria in Italia.

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Riapre alle visite il Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle  (Musam). Dopo il completamento delle ultime procedure di riorganizzazione, volte a consentire ai visitatori di fruire a pieno dei nuovi servizi e del nuovo percorso espositivo, i locali del Museo saranno accessibili a partire dalla mattina del 16 giugno.

Il Musam è una struttura situata sulle sponde del Lago di Bracciano, all’interno della sede storica dell’antico idroscalo di Vigna di Valle. La su architettura, tra l’antico e il moderno, è perfettamente integrata nell’ambiente del parco naturale in cui risiede.

Musam, una sede dal significato unico

Il Museo Storico dell’Aeronautica Militare (Musam) si trova nell’antico idroscalo “Luigi Bourlot” di Vigna di Valle. Si tratta di un luogo dal significato particolare. Qui, infatti, ha avuto inizio l’attività aviatoria in Italia: a partire dal 1908 da qui volarono i primi dirigibili militari, e poi gli idrovolanti.

In seguito, a partire dagli anni Sessanta la base venne riqualificata e trasformata in Centro Sportivo e Centro di Raccolta di Velivoli Storici, che nel 1977 diventò ufficialmente il Museo Storico. Il Musam ha il compito di divulgare la cultura aeronautica, la storia e le tradizioni di Forza Armata attraverso un gran numero di iniziative, sia all’interno che all’esterno della base.

Una visita al museo

Lo spazio espositivo del Musam è articolato su cinque padiglioni per oltre 16mila metri quadri complessivi. In questi locali, i visitatori potranno rivivere attraverso un itinerario studiato, in ordine cronologico e articolato,  la Storia della Forza Armata in tutte le sue progressive evoluzioni. 

Si tratta di un percorso ricco di eventi, gesta, fatti e testimonianze di inestimabile valore che costituiscono eloquente riprova dell’ardimento e dell’estremo senso del dovere che i nostri aviatori si sono passati in consegna di generazione in generazione, a fedele ed eterna salvaguardia del nostro Paese.

musam, una sala del museo
Una delle sale espositive del Musam (foto da www.aeronautica.difesa.it)

Alcune informazioni

Dopo la riapertura del 16 giugno il Musam rispetterà i seguenti orari: 

–        dal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 16:30 (ultimo ingresso ore 15:30);

–        sabato, domenica e festivi dalle 10:00 alle 18:00 (ultimo ingresso ore 17:00).

I giorni di chiusura saranno tutti i lunedì feriali, il 1° gennaio, la domenica di Pasqua, il 25, 26 e 31 dicembre. Il biglietto di ingresso avrà un costo di 7,50 euro e una tariffa ridotta di 5 euro. 

La visita al Musam sarà completamente effettuabile in autonomia anche da parte di persone con disabilità. Sarà possibile scaricare una app creata  specificamente per consentire a tutti i visitatori una più completa fruizione del museo direttamente dal proprio dispositivo. In alternativa, saranno disponibili delle audioguide.

Nel caso di gruppi organizzati, occorrerà seguire una procedura di prenotazione presente sul sito istituzionale dell’Aeronautica Militare. Al seguente percorso: www.aeronautica.difesa.it. Una volta nella home page, bisogna scorrere fino alla sezione “Visite museo”. Infine, dalla pagina del museo, accedere alla sezione “Prenotazione” e scaricare il modulo informativo.

Articolo aggiornato in data 15 Giugno 2023
© Riproduzione riservata