Jim Dine, riapre a Roma la mostra dell’artista di Cincinnati

Esposte 80 opere dell'artista americano, realizzate tra il 1956 e il 2016 e provenienti da musei e collezioni internazionali. La mostra, allestita a Palazzo delle Esposizioni, era stata chiusa a causa dell'emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. Sarà possibile visitarla fino al 26 luglio

Articolo aggiornato in data 20 Luglio 2022

La mostra organizzata a Palazzo delle Esposizioni, dedicata alle opere di Jim Dine, è un evento da non perdere.

L’esposizione dei lavori dell’artista di Cincinnati, è stata realizzata in collaborazione con lo stesso Dine e curata da Daniela Lancioni. Dopo la chiusura, causa emergenza Covid-19, la mostra ha riaperto lo scorso 19 maggio. Si potrà visitare fino al prossimo 26 luglio.

Nelle varie sale dell’esposizione, i visitatori potranno ammirare capolavori provenienti da numerosi musei e gallerie internazionali, come il Centre Pompidou, il museo nazionale d’arte moderna di Parigi. 

Jim Dine: l’esposizione

Sono 80 le opere di Jim Dine in mostra, nelle varie sale del museo romano. Una serie dei lavori realizzati tra il 1959 e il 2016. Come i suoi quadri, che l’artista completa con oggetti veri di uso quotidiano, creando un mix nuovo e originale. Dai primi lavori dell’artista, “piccole teste” dipinte, alle opere realizzate tra gli anni Sessanta e Settanta, con otto capolavori che hanno fatto parte della Biennale di Venezia del ’64.  

>> IL VIDEO DELLA MOSTRA <<

Per comprendere al meglio il lavoro dell’artista, i visitatori possono vedere alcune video-interviste di Dine, insieme ad alcuni racconti sui suoi celebri happening. Un soggetto molto utilizzato da Dine sono i cuori, declinati in molteplici forme. Dai quadri con annessi oggetti d’uso quotidiano, a sculture di paglia.

La mostra di Jim Dine a Roma
“Nancy and I at Ithaca – Green Hand, Straw heart” di Jim Dine

Inoltre, una sala è interamente dedicata ai lavori degli ultimi anni dell’artista. Si tratta di una serie di sculture di Pinocchio, realizzate da Jim Dine tra il 2004 e il 2013.

Sculture di Pinocchio realizzate da Jim Dine
Alcune delle sculture di Pinocchio realizzate da Jim Dine

Alcune informazioni

I biglietti per la mostra di Jim Dine vanno prenotati online nella pagina dedicata sul sito del Palazzo delle Esposizioni. Per venire incontro alle disposizioni di sicurezza e garantire il distanziamento sociale, sono consentiti 30 ingressi ogni mezz’ora, dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 20. L’ultimo ingresso è alle 19 e il costo del biglietto è di 12,50 euro con riduzioni per i giovani fino ai 26 anni e gli over 65. Dal martedì al venerdì, dopo le 18, il costo del biglietto è di 6 euro a persona.

Inoltre, chi vuole, può prenotare una visita guidata insieme alla curatrice dell’esposizione. Si tratta di ingressi per una sola persona insieme a un accompagnatore. Queste visite speciali sono possibili il martedì (alle 10,30 e alle 11,30) e il giovedì (alle 18 e alle 19) e hanno la durata di un’ora. Bisogna prenotarsi all’indirizzo email [email protected], dalle 17 alle 18 del giorno precedente alla visita. Poi, una volta ricevuta la conferma, tramite il sito del museo bisognerà prenotare l’ingresso alla mostra.