lunedì 24 Giugno 2024

Jacovitti, una mostra dedicata al fumettista al Paff! di Pordenone

Una statua a grandezza naturale di Cocco Bill accoglierà i visitatori della mostra: 170 opere originali che indagano stile, tecnica, curiosi dettagli e un livello narrativo con cui l'artista raccontava il suo mondo interiore e la complessità del vissuto storico

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Le tante vite di Benito Jacovitti, così potrebbe anche intitolarsi “Jacovitttti come non lo avete mai visto”, la mostra che il Paff! – International Museum of Comic Art propone da giovedì 6 giugno al 13 ottobre 2024 per celebrare i cento anni dalla nascita del grande fumettista italiano. 

Un concetto ben riassunto in quelle quattro “T” che sembrano un errore di stampa, ma che sottolineano volutamente l’importanza di un artista a tutto tondo, erede delle tecniche pittoriche rinascimentali e precursore inconsapevole dei manga giapponesi, nati decenni dopo la sua morte.

Jacovitti, un ritratto dell’artista

Per la prima volta a Pordenone, una mostra omaggio ad un fumettista apprezzato e riconosciuto in tutto il mondo, emblema di un’epoca di cambiamenti e terribili catastrofi.

Jacovitti lavorava continuamente, disegnava al buio, viveva con il pennino in mano – suo personale canale di comunicazione – per raffigurare il presente, le sue esperienze di antifascista e antinazista, le esperienze di un mondo sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale e molto segnato da essa.

Un’ironia spesso amara quelle delle sue tavole, tutt’altro che infantili; una lettura sagace della crudeltà della guerra, che il disegnatore ha visto con i suoi occhi in Germania, nei volti dei prigionieri dei campi di concentramento che si aggiravano sotto stretta sorveglianza come ombre silenziose per le strade e che ha trasferito sulla carta in maniera allegorica, secondo schemi e tecniche raffinate e precise, con particolari paradossali messi come piccole “distrazioni” di incursione del presente (i celebri riempitivi di Jac: salami, vermi, farfalle, dadi, oggetti che disegnava per riempire gli spazi vuoti).

jacovitti, la mostra al paff di pordenone
Una delle sale della mostra dedicata a Benito Jacovitti al Paff! (foto da Uff. stampa Comune di Pordenone)

La mostra di Pordenone

L’esposizione, curata da Valerio Bindi e Luca Raffaelli, inaugura ufficialmente giovedì 6 giugno alle 18:30 alla presenza di Silvia, la figlia del grande fumettista, che ha prestato al Paff! 170 opere originali del padre. Ad accogliere il pubblico, una statua a grandezza naturale di Cocco Bill, il suo personaggio più famoso.

La scelta espositiva ripercorre le caratteristiche dello stile, le particolarità della costruzione linguistica e della pagina, che contraddistinguono questo artista unico e irripetibile del fumetto italiano, con uno sguardo nuovo che ne indaga il lavoro come fosse la prima volta, alla ricerca di una tecnica che è rivalsa, rinascita, autoironia, non-sense e meta-arte, con i personaggi che si rivolgono direttamente al loro autore o al pubblico per cambiare le sorti della vicenda che stanno vivendo, sfondando così, spesso e volentieri, la “quarta parete”. 

Articolo aggiornato in data 7 Giugno 2024
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Consigliati per te

Nuovi ingressi in Anica Academy Ets: Fondazione Eos e Labs di Fapav

Il CdA di Fondazione Anica Academy ETS, presieduto da Francesco Rutelli, ha approvato all'unanimità l’ingresso di altre due realtà che costituiscono un fiore all’occhiello del settore cinema e audiovisivo: Fondazione EOS - Edison Orizzonte Sociale ETS e LABS - Learn Antipiracy Best Skills di Fapav

Autrici a confronto, un incontro sulla violenza di genere

Tre libri con un unico filo conduttore, quello della violenza di genere e degli spunti per contrastarla. Questi i temi che hanno caratterizzato la rassegna Autrici a confronto, un incontro organizzato dall’On. Martina Semenzato, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)