Web Hosting

Giappone, tutte le informazioni per viaggiare sicuri

Giappone viaggiare sicuri

Una nuova era si è aperta in Giappone, il 1 maggio 2019, con la cerimonia di incoronazione dell’imperatore Naruhito e il passaggio dall’era Heisei, che letteralmente significa “pace ovunque” (iniziata 30 anni prima con l’insediamento del padre di Naruhito, Akihito), all’era Reiwa che vuol dire “armonia e fortuna”. Forse anche un po’ di quella che cercano i tanti turisti che ogni anno, da tutto il mondo, organizzano viaggi nel Paese del Sol Levante. Tuttavia, prima di intraprendere un viaggio verso un Paese così distante, è bene informarsi su quali sono le regole principali da seguire per entrare in Giappone e le informazioni sulla sicurezza, oltre ad alcune nozioni generali.

Web Hosting
Web Hosting

Cosa serve
Per viaggiare in Giappone è necessario avere un passaporto, ma grazie ad accordi con il nostro Paese non è necessario richiedere alcun visto per recarsi nello Stato del Sol Levante per periodi fino a tre mesi (diverso il caso in cui il soggiorno sia superiore ai 90 giorni o per motivi lavorativi. In quel caso è necessario un visto).

Giappone
Il monte Fuji

*Emergenza nuovo Coronavirus Covid-19

Per affrontare l’emergenza sanitaria in corso in molti Paesi del mondo, anche in Giappone sono state adottate una serie di misure di contenimento. 
Come riporta il sito Viaggiare sicuri della Farnesina, «le autorità giapponesi, a seguito della diffusione del contagio da COVID-19 (nuovo coronavirus), hanno adottato una serie di misure di contenimento e prevenzione, dal divieto di ingresso per alcune categorie di viaggiatori (cittadini stranieri che sono stati nelle province cinesi di Hubei e Zhejiang o nella città di Daegu e nella contea di Cheongdo in Corea del Sud), all’anticipazione della chiusura delle scuole per le vacanze di primavera, fino alla sospensione di alcuni eventi pubblici, per ridurre le occasioni di assembramento».

Quando viaggiare
Uno dei periodi migliori per organizzare il proprio viaggio in Giappone è senza dubbio durante la primavera. A seconda della zona del Paese che si sceglie di visitare, tra marzo e aprile è possibile assistere alla fioritura dei ciliegi, un avvenimento suggestivo (molto conosciuto anche in Italia) che attira sempre numerosi turisti. Tuttavia, data la vicinanza con la cosiddetta Golden Week, periodo in cui si succedono 4 festività nazionali (29 aprile  il Giorno Showa, per ricordare il compleanno dell’imperatore Hirohito; 3 maggio, Festa della Costituzione; 4 maggio, Festa del verde; 5 maggio, Festa dei bambini), i costi delle strutture sono spesso elevati. 

Il Giappone gode di un clima perlopiù temperato con alcune variazioni tra le località del nord, come Hokkaido, con inverni lunghi e rigidi, fino al Sud dove vige un clima subtropicale, come nell’arcipelago di Okinawa.

A causa di possibili tifoni provenienti dal Pacifico, sono sconsigliati i periodi tra fine maggio e luglio e tra settembre e ottobre. Inoltre, il periodo da fine giugno a inizio settembre è caratterizzato da un caldo molto intenso, con le temperature che possono raggiungere i 40 gradi, in particolare nelle aree urbane di Tokyo e Osaka-Kobe-Kyoto.


Informazioni generali
La lingua principale è, ovviamente, il giapponese. Si parla anche inglese, purtroppo però non diffusamente se si esclude i grandi centri come la capitale Tokyo.

Giappone
Pagoda giapponese

La moneta corrente è lo yen e le religioni più diffuse del Paese sono lo scintoismo e il buddismo e sono molto famosi i templi dedicati al culto. Esiste anche una minoranza cristiana. Il fuso orario è 8 ore avanti rispetto all’Italia (7 nel caso ci sia l’ora legale).

Per quanto riguarda le comunicazioni, il sistema europeo GSM non è compatibile con quello locale tranne che per i modelli di ultima generazione. Il voltaggio utilizzato è diverso da quello italiano, per cui collegarsi alle prese di corrente sarà necessario un adattatore con un voltaggio compreso tra i 100 e i 240 volt e un frequenza di 50/60 Hz o, in alternativa, un modello universale.

Principali riferimenti 

Ambasciata italiana a Tokyo
2-5-4 Mita, Minato-ku
Tokyo 108-8302, Japan
Prefisso telefonico per Tokyo:  +813
Tel.: 0081 (0) 3- 34535291
Fax:  0081 (0) 3- 34562319
Cell. di reperibilità per emergenze attivo nelle ore di chiusura degli Uffici:   00819039081006
E-mail: [email protected] e [email protected] 
Sito web: www.ambtokyo.esteri.it

Consolato generale d’Italia a Osaka   
Indirizzo: Consolato Generale d’Italia
Nakanoshima Festival Tower, 17F
2-3-18 Nakanoshima, Kita-ku
Osaka 530-0005
Tel. 0081-(0) 6- 4706 5820
Fax 0081-(0) 6-6201 0590
Cellulare Emergenza 090 3350 1561
E-mail: [email protected]
Sito web: http://www.consosaka.esteri.it

 

*Aggiornamenti:

25-05-2020: L’ambasciata italiana a Tokyo ha riportato sui propri account social che «il Governo del Giappone ha revocato in data odierna lo stato d’emergenza su tutto il territorio nazionale». Già nelle scorse settimane, il governo del Paese aveva via via ridotto i termini di fine emergenza, inizialmente previsti al 31 maggio. In ogni caso, prosegue il messaggio su Facebook, «resta vivo l’invito ad adeguarsi alle raccomandazioni igienico-sanitarie e di cautela diramate dalle competenti Autorità locali». 

Per ogni ulteriore informazione sulla situazione relativa all’epidemia di Covid-19, è possibile consultare il sito del Ministero della Salute giapponese con dati ufficiali su contagi, decessi e test effettuati.

Infine, per quanto riguarda la situazione a Tokyo si invitano gli utenti a visionare il sito del Governo Metropolitano. 

Giappone
Il tweet dell’Ambasciata italiana a Tokyo

Rispondi