sabato 25 Maggio 2024

Tutela patrimonio culturale, recuperata una collezione d’opere d’arte

I dipinti, di rilevantissimo valore storico ed economico (Canaletto, Tiepolo, Guardi, Giampietrino, Padovanino, Diziani, Zais, Fontebasso, Bonifacio de’ Pitati) sono stati rinvenuti a seguito di perquisizioni, effettuate tra giugno e novembre del 2021

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Un’operazione dei Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio culturale di Venezia ha permesso il ritrovamento di 24 dipinti, dispersi a causa di una bancarotta e di una conseguente ricettazione fallimentare. A coordinare il sequestro, la Procura della Repubblica di Padova.

I Carabinieri del Nucleo TPC hanno rinvenuto i dipinti, di rilevantissimo valore storico ed economico (Canaletto, Tiepolo, Guardi, Giampietrino, Padovanino, Diziani, Zais, Fontebasso, Bonifacio de’ Pitati), a Venezia, Padova, Firenze, Genova e Treviso, dopo una serie di perquisizioni, effettuate tra giugno e novembre del 2021.

Tutela patrimonio culturale, le opere recuperate

Il ritrovamento di alcune opere sequestrate è avvenuto all’interno di veri e propri caveau, realizzati nelle abitazioni perquisite. Altre erano nascoste in apposite intercapedini, create in un sottotetto. Infine, il recupero di ulteriori opere è avvenuto in seguito a specifici controlli nel mercato dell’arte. Come un prezioso dipinto di Giampietrino, raffigurante la “Maddalena Penitente”, ritrovato presso una galleria d’arte di New York, dove stava per essere venduto ad un’importante istituzione museale cinese.

Successivamente al loro sequestro, all’inizio del 2022 tutti i dipinti sono stati restituiti al curatore del fallimento. Quest’ultimo ha subito presentato i quadri all’Ufficio Esportazione di Milano, per venderli all’estero. Tuttavia il “Ministero della Cultura”, attraverso la “Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio – Servizio IV” ha impedito l’esportazione per sette dipinti. In seguito lo Stato ha acquistato le opere, dichiarate “di rilevante interesse culturale”, destinandole alle pubbliche collezioni. 

tutela patrimonio culturale, due dipinti recuperati dai Carabinieri TPC
I dipinti di Bonifacio De’ Pittai e Francesco Fontebasso (foto da Uff. stampa Comando TPC)

Due preziosi dipinti

In particolare, due dipinti erano stati presentati all’Ufficio Esportazione di Milano e valutati di interesse sia dalla “Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna” che dalle “Gallerie dell’Accademia”.  Nel giugno 2022, poi, lo Stato li acquistò per andare ad arricchire le collezioni di quest’ultimo museo.

Si tratta di un dipinto di Francesco Fontebasso, intitolato “Matrimonio mistico di Santa Caterina d’Alessandria ed Estasi di Santa Teresa” e di un dipinto di Bonifacio De’ Pittai, detto “Bonifacio Veronese”, intitolato “La dichiarazione”. Quest’ultima opera, in particolare, andrà ad implementare la già ricca selezione di dipinti dell’importante pittore del ‘500, a capo di una delle più affermate botteghe artistiche veneziane dell’epoca. 

Le opere recuperate in mostra a Venezia

I due quadri faranno parte di una mostra presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia, “Da Vivarini a Tiepolo. Nuove acquisizioni per le Gallerie dell’Accademia”, a cura di Michele Nicolaci.

All’evento organizzato per l’acquisizione ufficiale dei due preziosi dipinti, da parte delle “Gallerie dell’Accademia”, erano presenti il Prefetto di Venezia, Michele di Bari, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Venezia, Generale di Brigata Nicola Conforti e il Comandante del Nucleo dei Carabinieri per la Tutela Patrimonio Culturale di Venezia, Maggiore Emanuele Meleleo.

LEGGI ANCHE: Patrimonio culturale, recuperati due pregiati reperti archeologici

 

Articolo aggiornato in data 22 Giugno 2023
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Nuovi ingressi in Anica Academy Ets: Fondazione Eos e Labs di Fapav

Il CdA di Fondazione Anica Academy ETS, presieduto da Francesco Rutelli, ha approvato all'unanimità l’ingresso di altre due realtà che costituiscono un fiore all’occhiello del settore cinema e audiovisivo: Fondazione EOS - Edison Orizzonte Sociale ETS e LABS - Learn Antipiracy Best Skills di Fapav

Il cenacolo delle donne, un libro di Matilde Tortora

Cosa direbbero le donne della famiglia Manzoni se si ritrovassero un giorno riunite in una stanza con le protagoniste de I Promessi Sposi? Questo incontro immaginato che spazia fra realtà storiche e immaginazione prende vita nelle pagine de “Il cenacolo delle donne” di Matilde Tortora pubblicato da Graus edizioni

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)