sabato 24 Febbraio 2024

Previdenza, rapporto sul Bilancio del sistema previdenziale italiano

Grazie a un’occupazione in ripresa seppur distante dai livelli europei, continua a migliorare il rapporto tra attivi e pensionati, fondamentale indicatore di tenuta della previdenza italiana

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Parlando di previdenza, il sistema italiano rimane sostenibile purché le età di pensionamento siano coerenti con la demografia. Nel 2022 il numero dei pensionati è aumentato, ma allo stesso tempo gli occupati crescono più rapidamente. Queste sono alcune considerazione contenute nell’undicesimo rapporto sul Bilancio del Sistema Previdenziale italiano.

Il rapporto, redatto dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, curato dal professor Alberto Brambilla, è stato presentato in una conferenza stampa alla Camera dei Deputati. Presenti lo stesso Alberto Brambilla insieme ai deputati Walter Rizzetto e Alessandro Cattaneo. 

Previdenza, separarla dall’assistenzialismo

Analizzando i principali dati del rapporto vediamo come nel 2022 l’Italia ha complessivamente destinato a pensioni, sanità e assistenza 559,513 miliardi di euro, con un incremento del 6,2 per cento rispetto al 2021 (32,656 miliardi). La spesa per prestazione sociali ha assorbito oltre la meta’ di quella pubblica totale, il 51,65 per cento. 

Rispetto al 2012, e dunque nell’arco di un decennio, la spesa per il welfare è aumentata di ben 127,5 miliardi strutturali (+ 29,4 per cento); una crescita ascrivibile soprattutto agli oneri assistenziali a carico della fiscalità generale, cresciuti del 126,3 per cento a fronte dei “soli” 37 miliardi della spesa previdenziale (+ 17 per cento) e del 18 per cento del Pil italiano. Il rapporto punta, quindi, l’attenzione sulla necessità di separare previdenza e assistenza, cercando di contenere quest’ultima. 

Un sistema in equilibrio

Commentando il rapporto sul Bilancio del Sistema previdenziale italiano l’On. Walter Rizzetto, presidente della commissione Lavoro della Camera, ha affermato: «Dal rapporto realizzato da Itinerari previdenziali arrivano indicazioni positive e campanelli d’allarme. Ancora a oggi il sistema è tutto sommato in equilibrio, tiene e deve essere nei prossimi anni preservato. Si deve rispondere a domande di particolare importanza sulla flessibilità in uscita da parte di diverse categorie cosiddette usuranti e poi agire sulla transizione demografica, che questo governo ha messo al primo posto».

previdenza, conferenza su bilancio sistema previdenziale italiano
Un momento della conferenza di presentazione dell’undicesimo Bilancio del Sistema previdenziale italiano

Articolo aggiornato in data 17 Gennaio 2024
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

SIR Sistemi Italiani Ristorazione riceve il Premio Industria Felix

SIR Sistemi Italiani Ristorazione Srl ha ricevuto il Premio Industria Felix 2023 – L’Italia che compete, riconoscimento assegnato alle migliori società italiane per performance gestionali, affidabilità finanziaria e sostenibilità