Locomotiva elettrica E.431, un francobollo per celebrare il centenario

Utilizzata a partire dal 1922, questa locomotiva rappresentò una delle eccellenze dell’ingegneria e dell’industria italiana. Ora il Mise ha autorizzato l’emissione di un francobollo commemorativo in occasione dei 100 anni dalla costruzione

Il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) ha autorizzato l’emissione di un francobollo ordinario commemorativo, appartenente alla serie tematica delle “Eccellenze del sistema produttivo ed economico”, dedicato alla locomotiva elettrica E.431 nel centenario della costruzione.

Il nuovo francobollo è stato presentato alla stazione di Roma Ostiense da Gilberto Pichetto Fratin, Viceministro allo Sviluppo Economico, da Maria Bianca Farina, Presidente di Poste Italiane, da Luca Torchia, Chief Communication Officer del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, da Massimo Bruno, Chief Corporate Affairs Officer del Gruppo FS e da Luigi Cantamessa, Direttore Generale Fondazione FS Italiane.

Locomotiva elettrica E431,  un po’ di storia

La locomotiva elettrica trifase E.431 fu utilizzata, a partire dal 1922, per potenziare il parco elettrico delle Ferrovie dello Stato a seguito del completamento dei primi programmi di elettrificazione della rete ferroviaria. Per alcuni anni ha rappresentato il meglio della nostra industria ferroviaria, sia dal punto di vista tecnologico, con la sua capacità di esprimere per l’epoca prestazioni di assoluta eccellenza, anche in termini di velocità, sia sotto l’aspetto stilistico e del design, grazie alla sua caratteristica e originale silhouette.

L’emissione e lo speciale annullo filatelico di questo francobollo sottolineano il forte legame fra Ferrovie dello Stato e Poste Italiane, due aziende dal forte radicamento nel territorio, con solide radici nel passato ma proiettate a un futuro fatto di continua innovazione, entrambe impegnate a rispondere alle esigenze di comunicazione, coesione e connessione del Paese e delle sue comunità.

locomotiva elettrica e431, presentazione del francobollo
Un momento della presentazione del francobollo dedicato alla locomotiva elettrica E431 (foto da Uff. stampa Gruppo FS italiane)

Sempre più investimenti green

Con l’avvio del Piano industriale 2022-2031 il Gruppo FS si pone anche come protagonista di una nuova stagione di rilancio delle infrastrutture di mobilità del Paese, in un’ottica di integrazione tra diverse e modalità di trasporto, all’insegna della sostenibilità.

Al fine di rendere la rete sempre più green ed efficiente, nei prossimi dieci anni il Gruppo FS ha pianificato 190 miliardi di euro di investimenti. Tra i tanti progetti in cantiere c’è anche l’incremento dei chilometri di rete elettrificata, che passeranno dagli attuali 12.160 (quasi il 72 per cento della rete ferroviaria nazionale) a circa 14.000 chilometri totali (circa l’83 per cento).

Articolo aggiornato in data 23 Giugno 2022
© Riproduzione riservata