sabato 18 Maggio 2024

Lavorare in montagna, cercasi gestori per il magnifico rifugio Nuvolau

Chi ha un curriculum in linea con quanto richiesto nel bando ufficiale del Cai Cortina può presentare la domanda entro 5 febbraio 2021. E sperare di avere in tasca le chiavi del rifugio Nuvolau da aprile in poi...

Lavorare in montagna, a stretto contatto con la natura, è il sogno di molti. Adesso c’è un’opportunità in più. Unica, rara e speciale. Perché si cercano gestori del rifugio Nuvolau, lassù a quota 2575 slm. Praticamente sulle nuvole che sovrastano le Dolomiti, sopra Cortina d’Ampezzo.

Il bando è uscito sul sito del Cai Cortina. E’ rivolto a chi vuole lavorare in montagna. Ma anche a chi conosce i luoghi, condivide i valori Cai, sa fare il lavoro richiesto e sa «assumersi la responsabilità di titolare del presidio del territorio alpino che il rifugio rappresenta», si legge nel bando.

Lavorare in montagna, le case sotto la neve a Cortina d'Ampezzo
Cortina d’Ampezzo. Foto di Betty Subrizi su Unsplash

Lavorare in montagna: non è per tutti

Lavorare in montagna, ecco il rifugio Nuvolau
Fonte: sito ufficiale Cai Cortina

Insomma, il lavoro non per tutti. Perché per lavorare in montagna ci vogliono competenze, qualifiche e una vasta conoscenza del territorio del rifugio Nuvolau e dell’omonimo monte. Chi ha un curriculum in linea con quanto richiesto può presentare la domanda entro 5 febbraio 2021. E sperare di avere in tasca le chiavi del rifugio Nuvolau da aprile in poi. 

Il cambio di gestione del rifugio Nuvolau rappresenta un unicum. Infatti, negli ultimi 47 anni è stato gestito da Mansueto e Giovanna Siorpaes, che hanno lasciato l’attività per raggiunti limiti di età. 

L’omaggio agli ex gestori del  Rifugio Nuvolau

I due ex gestori, che una passato una vita a lavorare in montagna, erano stati salutati e omaggiati a dicembre dalla pagine Facebook dei Cai Cortina con questo messaggio pubblicato sui social: «Il nostro storico gestore Mansueto Siorpaes lascia il rifugio Nuvolau dopo moltissimi anni di attività. La decisione presa da Mansueto e Giovanna non dev’essere stata facile, 47 estati passate lassù lasciano un segno indelebile nella loro vita e sicuramente un pezzo del loro cuore rimarrà tra le mura di questo magnifico rifugio. Chiudere la porta sapendo di non tornarci più come gestori avrà fatto male ma per loro è arrivata l’ora di godersi una meritatissima pensione. La sezione del Cai Cortina li ringrazia per il fantastico lavoro svolto in questi anni, per la passione e il sacrificio che hanno messo in questo rifugio…».      

Articolo aggiornato in data 15 Giugno 2022
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Nuovi ingressi in Anica Academy Ets: Fondazione Eos e Labs di Fapav

Il CdA di Fondazione Anica Academy ETS, presieduto da Francesco Rutelli, ha approvato all'unanimità l’ingresso di altre due realtà che costituiscono un fiore all’occhiello del settore cinema e audiovisivo: Fondazione EOS - Edison Orizzonte Sociale ETS e LABS - Learn Antipiracy Best Skills di Fapav

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)