lunedì 24 Giugno 2024

Ibe driving experience 2023, fiera del trasporto sostenibile

Due gli eventi istituzionali della manifestazione:  attenzione al turismo e al nuovo ruolo dei carrozzieri. Inoltre, il primo corso per autisti di autobus elettrici e un progetto che vede coinvolte scuole e ragazzi

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Tutto è pronto a “IBE Driving Experience 2023”, l’appuntamento di Italian Exhibition Group che domani, martedì 24 e mercoledì 25 ottobre raccoglie il mondo del trasporto collettivo sostenibile.

L’evento si svolgerà presso il Misano World Circuit “Marco Simoncelli” di Misano Adriatico, in attesa di Ibe Intermobility and Bus Expo, la manifestazione espositiva punto di riferimento biennale del settore che si svolgerà alla Fiera di Rimini nel 2024.

Ibe driving experience 2023, la manifestazione

Martedì 24 ottobre il focus dell’evento inaugurale di Ibe drinving experience 2023 è sul turismo, con due tavole rotonde dedicate a “TPL e trasporto extra urbano: partnership pubblico-privato per l’intermobilità nelle città e il turismo dei borghi”. 

Dopo i saluti di Corrado Peraboni, CEO Italian Exhibition Group Spa, e Roberta Frisoni, Assessore Politiche Per La Mobilità e Trasporto Pubblico Locale del Comune di Rimini, interverrannooperatori, nuovi attori dell’energia  e Istituzioni con l’obiettivo di condividere le migliori pratiche e individuare un comune percorso di collaborazione. Sarà l’occasione per fare il punto sulle politiche in atto e sui finanziamenti dedicati allo sviluppo delle aree interne e sul contributo del turismo motoristico alla valorizzazione del Made in Italy e alla crescita dei territori. Un momento di attenzione verrà riservato al Maas (Mobility as a service), come fattore di miglioramento della qualità della vità nelle città e agente di sviluppo dei borghi,  nelle sue più recenti applicazioni.

Nel pomeriggio di mercoledì 25 ottobre sarà invece a tema “Bus&Coach: nuove fonti di trazione, tecnologia e riassetto delle filiere industriali. L’elettrico guida il riposizionamento dell’industria del bus” il talk-show che tratterà delle nuove dinamiche del settore tra costruttori e carrozzieri che crisi post-pandemica e transizione verso l’elettromobilità hanno avvicinato  in veste di alleati.

Un programma ricco di iniziative

Tante le attività che, nella due giorni di Ibe driving experience 2023, coinvolgeranno partecipanti e visitatori. Ecco quali sono le principali.

Electric bus driver training – il corso per guidare il futuro

È sold out il primo corso per autisti di autobus elettrici. Guidare un bus elettrico non è come guidarne uno tradizionale perché le differenze nel funzionamento e nelle caratteristiche tecniche possono arrivare a ridurre di molto l’autonomia del veicolo, con ricadute sul servizio.

Il 25 ottobre a Misano durante “IBE Driving Experience”debutta l’Electric bus driver training,  il primo corso teorico e pratico per conducenti di autobus esclusivamente dedicato a comprendere e a provare sul campo le evoluzioni tecnologiche e gestionali degli autobus elettrici.

L’iniziativa (progettatata daIBE Intermobility and Bus Expo, Addestra, Efficient Driving e dalla rivista Pullman) è un  successo che testimonia il valore di una formula replicabile su scala nazionale.

“School’s out,  Start your Future with IBE” 

Al progetto parteciperanno ben 80 ragazzi. Nel corso di “IBE Driving Experience 2023”  si terrà anche l’Open-day di “School’s out”, un progetto sviluppato insieme a Scuderia Start per i ragazzi delle scuole professionali e tecniche della Romagna con indirizzo meccanico, elettronico e meccatronico.  Il programma  darà  voce alle figure professionali (meccanico, operaio specializzato Start etc ) dando  la possibilità di toccare con mano i veicoli e di fare domande per scoprire le peculiarità tecniche dei mezzi.

I ragazzi, inoltre, potranno provare un simulatore di diagnostica e riparazione bus messo a disposizione da Golia Infogestweb e fare un giro di pista a bordo di un veicolo elettrico Iveco Bus.

Grazie a tutto questo “School’s out”  permetterà  agli studenti di scoprire le potenzialità occupazionali offerte dal settore del trasporto collettivo su gomma facendoli avvicinare a questa industria e alle professionalità, sempre più digitali.

Questi gli Istituti coinvolti nel progetto: l’Istituto d’Istruzione Superiore “Marie Curie” di Savignano sul Rubicone (FC), l’Istituto ISISS “P.Gobetti” di Morciano di Romagna (RN), Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato “L.Battista Alberti” di Rimini e l’ Istituto Professionale Statale “Olivetti Callegari” di Ravenna.

Articolo aggiornato in data 24 Ottobre 2023
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Consigliati per te

Nuovi ingressi in Anica Academy Ets: Fondazione Eos e Labs di Fapav

Il CdA di Fondazione Anica Academy ETS, presieduto da Francesco Rutelli, ha approvato all'unanimità l’ingresso di altre due realtà che costituiscono un fiore all’occhiello del settore cinema e audiovisivo: Fondazione EOS - Edison Orizzonte Sociale ETS e LABS - Learn Antipiracy Best Skills di Fapav

Autrici a confronto, un incontro sulla violenza di genere

Tre libri con un unico filo conduttore, quello della violenza di genere e degli spunti per contrastarla. Questi i temi che hanno caratterizzato la rassegna Autrici a confronto, un incontro organizzato dall’On. Martina Semenzato, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)