lunedì 24 Giugno 2024

Giornata nazionale del made in Italy, oltre 200 eventi celebrativi

A dare il via alle celebrazioni la presentazione, a Palazzo Piacentini, del francobollo dedicato alla giornata del made in Italy che riproduce l’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Prende il via la giornata nazionale del made in Italy. Dal 15 al 21 aprile saranno centinaia gli eventi realizzati in ogni regione, per mettere in evidenza le specificità e le tipicità dei territori. L’iniziativa prende il via il 15 aprile, data scelta in quanto anniversario della nascita di Leonardo Da Vinci. In occasione di questa giornata è stato anche emesso un francobollo speciale che raffigura l’Uomo Vitruviano, una delle opere più famose di Leonardo. 

Nell’aprire le celebrazioni ufficiali, il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha ricordato come il made in Italy sia il miglior modo di concepire il futuro. Moda, arte, design e cibo, ha ricordato Urso, sono solo alcuni dei settori in cui il nostro Paese dimostra di eccellere grazie alla sua tradizione e a una continua ricerca di innovazione.

Giornata nazionale del made in Italy, il francobollo celebrativo 

La giornata nazionale del made in Italy prevede più di 200 eventi distribuiti su tutto il territorio italiano. Mostre, eventi, cerimonie ufficiali e open day tra le manifestazioni organizzate dalle numerose aziende aderenti all’iniziativa.

A dare il via alle celebrazioni la presentazione, a Palazzo Piacentini, del francobollo dedicato alla giornata del made in Italy. All’evento hanno partecipato il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, il sottosegretario con delega alla filatelia, Fausta Bergamotto, il presidente di Poste Italiane, Silvia Rovere e il rappresentante del Poligrafico e Zecca dello Stato, consigliere di amministrazione, Stella Mele.

Il francobollo ordinario appartiene alla serie tematica le eccellenze del sistema produttivo ed economico. La vignetta riproduce l’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci, rappresentativo del suo genio universale e dell’opera dell’ingegno, personalizzato con i colori della bandiera italiana nel lettering “Giornata Nazionale Made in Italy” e nelle due figure geometriche, il cerchio e il quadrato, che racchiudono la figura. Completano il francobollo la legenda “15 Aprile”, la scritta “Italia” e l’indicazione tariffaria “A zona 3”.

Un brand famoso nel mondo

Il made in Italy è un’eccellenza ai primi posti nel mondo, come ha ricordato il senatore Marco Scurria (FdI): «Il made in Italy, rappresenta il terzo marchio più famoso al mondo dopo Coca Cola e Visa, sinonimo di autenticità e identità, vanto della nostra Italia in tutto il mondo. L’orgoglio del made in Italy – ha aggiunto – risiede nella sua capacità di superare i confini nazionali attraverso la moda, il design, la cucina, l’ artigianato e tanto altro ancora. Ogni prodotto made in Italy porta con sé un’etichetta di qualità, un’impronta di stile e un pezzo di storia».

E fare a meno della qualità italiana è difficile come ha sottolineato l’On. Alberto Gusmeroli (Lega), Presidente della commissione Attività produttive, Commercio e Turismo della Camera, nel corso di un evento a Napoli. «Difficilmente chi all’estero conosce la qualità e la creatività dei prodotti italiani poi torna indietro. Dobbiamo consolidare la proiezione del brand sui mercati internazionali, agendo al contempo anche a livello dei nostri borghi: perché il made in Italy storicamente nasce nelle botteghe, ed è un patrimonio valoriale che si trasmette fra generazioni».

giormnata nazionale del made in italy
Logo Giornata nazionale del made in Italy (immagine da account X Mimit @mimit_gov)

Giornata nazionale del made in Italy, un unicum?

Tuttavia, per l’opposizione questa manifestazione rischia di essere, invece che prima di molte , un unicum. Secondo la deputata Emma Pavanelli (M5S) se passasse la riforma dell’autonomia differenziata non sarebbero possibili altre edizioni dell’iniziativa.  Come riporta una nota, «Il testo di Calderoli infatti non spacca il Paese solo su sanità, scuola e energia. Esso è destinato a spezzettare anche il nostro tessuto produttivo, mettendo a forte repentaglio la competitività delle nostre pmi. In una giornata come questa, all’insegna delle celebrazioni, oltre alle fanfare ci vorrebbe anche un minimo di coerenza da parte dell’esecutivo». 

Articolo aggiornato in data 15 Aprile 2024
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Consigliati per te

Nuovi ingressi in Anica Academy Ets: Fondazione Eos e Labs di Fapav

Il CdA di Fondazione Anica Academy ETS, presieduto da Francesco Rutelli, ha approvato all'unanimità l’ingresso di altre due realtà che costituiscono un fiore all’occhiello del settore cinema e audiovisivo: Fondazione EOS - Edison Orizzonte Sociale ETS e LABS - Learn Antipiracy Best Skills di Fapav

Autrici a confronto, un incontro sulla violenza di genere

Tre libri con un unico filo conduttore, quello della violenza di genere e degli spunti per contrastarla. Questi i temi che hanno caratterizzato la rassegna Autrici a confronto, un incontro organizzato dall’On. Martina Semenzato, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)