domenica 21 Aprile 2024

Cultura agro-sociale, progetto per valorizzare le produzioni tipiche

In occasione del Secondo Forum Nazionale dei beni confiscati sono stati presentati progetti per la valorizzazione delle produzioni tipiche, dell’agroalimentare, delle tradizioni locali, nonché la promozione territoriale turistica dei territori di origine

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

La Regione Campania – Assessorato alla Sicurezza, Legalità e Immigrazione ha organizzato il Secondo Forum nazionale espositivo dei beni confiscati, svoltosi il 21 e 22 aprile 2023 presso la Stazione Marittima di Napoli. In occasione dell’evento, alcune organizzazioni e aziende del casertano hanno promosso il progetto “Cultura agro-sociale” per la valorizzazione delle produzioni tipiche, dell’agroalimentare, delle tradizioni locali, nonché la promozione territoriale turistica dei territori di origine. 

Il Consorzio Fattorie Montane e la cooperativa associata, Progetto Coop. New Server – Progetto Monteofelio, sono stati i promotori della manifestazione finalizzata alla valorizzazione di iniziative sociali, realizzate con l’associazione di volontariato “Life ODV”. 

Cultura agro-sociale per rilanciare i territori

cultura agro-sociale
Da sinistra: il giornalista e Communication Manager Domenico Letizia e l’agronomo Elio De Rosa

L’importante programmazione progettuale di “Cultura agro-sociale” è legata alla volontà di voler rilanciare i territori di riferimento sul piano delle attività dell’agricoltura agri-sociale ed ambientale, utilizzando le strutture disponibili per offrire un nuovo concetto di territorio, legato alla forte vocazione agricola. 

Imprese, consumatori e cittadini, insieme, per generare e costruire un auto-sostenibilità economica dei territori, innescando una consapevolezza dei consumatori riguardo a ciò che mangiano, le curiosità dei territori e l’opportunità di visitare i luoghi di produzione delle eccellenze eno-gastronomiche locali. Con il Consorzio Fattorie Montane hanno partecipato l’agronomo Elio De Rosa, la volontaria Stefania Longo, dell’Associazione “Life Odv”, il giornalista e Communication Manager Domenico Letizia e Gennaro Marotta, socio della Coop. New Server – Progetto Monteofelio.

L’impresa come incubatore di sostenibilità

Il Progetto “Cultura agro-sociale” è un esempio concreto dell’idea di impresa quale incubatore di sviluppo sostenibile e territoriale. Da un territorio complesso, nasce la consapevolezza e l’esigenza di un modello organizzativo gestionale che riflette molto spesso non soltanto gli interessi dell’azienda di fare business ma anche quelli che pongono ambiente, lavoratori e comunità al centro di una dimensione di crescita territoriale sostenibile e innovativa. 

Partendo poi dai concetti chiave di mission, governace, accountability e advocacy, il progetto tenta di individuare un ideal-tipo di cooperativa e visione economica di comunità per generare un ulteriore valore aggiunto sociale. Ai lavori convegnistici, che hanno accompagnato il Forum nazionale espositivo dei beni confiscati, ha partecipato anche il Presidente Vincenzo De Luca che ha ribadito: «Dobbiamo cominciare ad avere fiducia negli imprenditori, nelle cooperative che vogliono investire, nelle società per azioni, in tutto quello che è imprenditoria». 

LEGGI ANCHE: Campania, perdersi on the road alla scoperta delle bellezze della regione

Articolo aggiornato in data 27 Aprile 2023
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)