sabato 25 Maggio 2024

Borghi: ecco i progetti da 20 milioni di euro del PNRR

Il Mibact ha dato il via alla fase attuativa a dicembre delineando due strade per assegnare i fondi: in freddo burocratese ha suddiviso in Linea A e Linea B il piano di rilancio dei borghi d’Italia. Adesso siamo arrivati a conoscere i nomi dei vincitori della Linea A che complessivamente stanzia 420 milioni di euro a un ristrettissimo numero di località, dal Nord al Sud della Penisola

Un miliardo di euro. E’ la fetta del PNRR destinata ai borghi italiani: si tratta dell’investimento più sostanzioso di tutto il comparto cultura. Insomma, sta per arrivare una pompata mai vista nella casse di alcuni piccoli comuni che di solito non sono abituati a fare i conti con troppi zero, uno in fila all’altro. Roba da mal di testa.

Il Mibact, infatti, ha dato il via alla fase attuativa a dicembre delineando due strade per assegnare i fondi: in freddo burocratese ha suddiviso in Linea A e Linea B il piano di rilancio dei borghi d’Italia. Adesso siamo arrivati a conoscere i nomi dei vincitori.      

Borghi: la Linea A vale 20 milioni 

La Linea A stanzia 420 milioni di euro a un ristrettissimo numero di borghi d’Italia: per la precisione 21, uno per ogni regione o provincia autonoma.

Ciò significa che chi vince incassa un assegno di 20 milioni di euro per un progetto pilota che interverrà su infrastrutture e servizi nel campo della cultura, del turismo, del sociale o della ricerca, come scuole o accademie. Non solo. I soldi potranno essere utilizzati per la creazioni di alberghi diffusi, centri di ricerca, residenze sanitarie assistenziali ma anche per creare postazioni per nomadi digitali o per chi lavora in smart working.

Le regioni (e due provincie) hanno indicato i borghi che hanno vinto e che quindi riceveranno i 20 milioni di euro dal PNRR: 

  • Abruzzo – Rocca Calascio (Aquila)
  • Basilicata – Monticchio Bagni (Potenza)
  • Calabria – Gerace (Reggio Calabria) 
  • Emilia Romagna – Campolo (Bologna)
  • Friuli Venezia Giulia – Borgo Castello (Gorizia)
  • Lazio – Trevinano (Viterbo)
  • Liguria – Borgo Castello (Savona)
  • Lombardia – Livemmo (Brescia)
  • Marche – Montalto delle Marche (Ascoli Piceno)
  • Molise – Pietrabbondante (Isernia)
  • Piemonte – Elva (Cuneo)
  • Sardegna – Ulassai (Nuoro)
  • Sicilia – U Cinziria (Catania)
  • Toscana – Borgo di Castelnuovo in Avane (Arezzo)
  • Umbria – Cesi (Terni)
  • Valle d’Aosta – Fontainemore (Aosta)
  • Veneto – Recoaro Terme (Vicenza)
  • Provincia di Trento – Palù del Fersina (Trento)
  • Provincia di Bolzano – Stelvio (Bolzano)

Attesa per la Linea B

La Linea B, invece, ha una dotazione finanziaria maggiore, arriva a 580 milioni di euro complessivi. Ma è finalizzata alla realizzazione di progetti di rigenerazione sociale e culturale in oltre duecento borghi storici: ognuno dovrebbe ottenere poco più di un milione e mezzo di euro, più un’altra quota se ci si presenta in forma aggregata.

E’ chiaro che la differenza è netta. Perché la Linea A mette sul piatto una cifra praticamente dodici volte superiore a quella della Linea B. 

Articolo aggiornato in data 16 Giugno 2022
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Nuovi ingressi in Anica Academy Ets: Fondazione Eos e Labs di Fapav

Il CdA di Fondazione Anica Academy ETS, presieduto da Francesco Rutelli, ha approvato all'unanimità l’ingresso di altre due realtà che costituiscono un fiore all’occhiello del settore cinema e audiovisivo: Fondazione EOS - Edison Orizzonte Sociale ETS e LABS - Learn Antipiracy Best Skills di Fapav

Il cenacolo delle donne, un libro di Matilde Tortora

Cosa direbbero le donne della famiglia Manzoni se si ritrovassero un giorno riunite in una stanza con le protagoniste de I Promessi Sposi? Questo incontro immaginato che spazia fra realtà storiche e immaginazione prende vita nelle pagine de “Il cenacolo delle donne” di Matilde Tortora pubblicato da Graus edizioni

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)