mercoledì 24 Luglio 2024

Benzina, il record dei prezzi ricade sulle spese dei consumatori

L’aumento del prezzo dei carburanti si ripercuote a valanga non solo sulle tasche degli automobilisti. A risentirne sono anche le imprese che, complice anche il costo dell’energia, vedono lievitare i costi di produzione

Tutto aumenta e “la colpa” è della benzina. L’allarme, lanciato da Coldiretti, riguarda il rialzo che ha visto protagonisti i prezzi dei carburanti in Italia nell’ultimo periodo. Un aumento che, come già successo in passato, ha ripercussioni non soltanto sulle tasche degli automobilisti. Come sottolinea l’associazione, «in un Paese come l’Italia dove l’85 per cento delle merci per arrivare sugli scaffali viaggia su strada l’aumento di benzina e gasolio ha un effetto valanga sulla spesa di consumatori e sui costi delle imprese».

Gli ultimi dati settimanali del Mite (ministero della Transizione ecologica) vedono la benzina raggiungere la media di 1,835 euro/litro, il gasolio 1,708 euro/litro, il top dal 2012. «A subire gli effetti dei rincari – prosegue la Coldiretti – è l’intera filiera agroalimentare, dai campi all’industria di trasformazione fino alla conservazione e alla distribuzione».

Benzina

Benzina, le conseguenze degli aumenti

L’Italia subisce questo scenario soprattutto a causa della carenza di infrastrutture per il trasporto delle merci. Questo cosata al nostro paese oltre 13 miliardi di euro e genera un gap rispetto agli altri Stati dell’Ue che penalizza il nostro sistema economico. La Coldiretti, inoltre, riporta alcuni dati rilevati dal Centro studi Divulga.  «In Italia il costo medio chilometrico per le merci del trasporto pesante è pari a 1,12 euro/ chilometro, più alto di nazioni come la Francia (1,08 euro/chilometro) e la Germania (1,04 euro/chilometro, ma addirittura doppio se si considerano le realtà dell’Europa dell’Est come la Lettonia, la Romania o la Polonia». 

In sostanza, prosegue l’associazione, «il caro carburanti riduce quindi la competitività delle imprese Made in Italy sul mercato interno e sulle esportazioni con pesanti effetti sulle opportunità di ripresa del sistema produttivo nazionale».

Gli effetti del caro bollette

In generale, anche l’aumento dei costi energetici ha influenze su vari settori. A risentirne sono in particolare modo i costi di produzione delle aziende. Si va ad esempio dagli imballaggi al costo della plastica, dall’acciaio per i barattoli al vetro per i vasetti fino al legno per i pallet da trasporti e alla carta per le etichette dei prodotti che incidono su diverse filiere. E ancora dalle confezioni di latte, alle bottiglie per olio, succhi e passate, alle retine per gli agrumi ai barattoli smaltati per i legumi.

© Stampa Italiana - Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Consigliati per te

Nuovi ingressi in Anica Academy Ets: Fondazione Eos e Labs di Fapav

Il CdA di Fondazione Anica Academy ETS, presieduto da Francesco Rutelli, ha approvato all'unanimità l’ingresso di altre due realtà che costituiscono un fiore all’occhiello del settore cinema e audiovisivo: Fondazione EOS - Edison Orizzonte Sociale ETS e LABS - Learn Antipiracy Best Skills di Fapav

Script in Progress, Anica Academy Ets annuncia il lancio del bando per la seconda edizione

Anica Academy ETS propone ai giovani sceneggiatori Script in Progress, un workshop intensivo focalizzato sul processo di sviluppo e sulla comunicazione di idee originali per il cinema, con partenza il prossimo 17 Giugno 2024 per la durata di 4 mesi

Una fotografia dell’America Latina nell’ultimo libro di Giorgio Malfatti

Presentare una fotografia dell’America Latina con un focus su tre maroargomenti: democrazia, populismo e criminalità. Questo il contenuto dell’ultimo libro dell’ambasciatore Giorgio Malfatti presentato alla Camera dei Deputati

Violenza di genere: storie di donne e il loro coraggio

Le tante forme di violenza di genere, le dipendenze affettive e l’indipendenza economica della donna sono le tematiche che hanno caratterizzato il secondo incontro di “Autrici a confronto”

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)