Web Hosting

Barber Shop, soldi e vacanze ai dipendenti se completano il vaccino

L'adesione è stata immediata e importante a livello numerico: su 45 persone che lavorano in Barberino's 42 hanno già iniziato il processo vaccinale coerentemente con la loro fascia d'età

Barber Shop, cliente si taglia la barba

Non è la prima azienda che va in questa direzione e forse non sarà l’ultima. Ma il “cashback vaccinale“ sta riscuotendo successo in tutta Italia. Alla lista si è aggiunto anche Barberino’s, catena di barber shop Made in Italy, che ha vissuto sulla propria pelle le chiusure forzate imposte a livello nazionale e regionale con tutte le problematiche a esse collegate.

Web Hosting
Web Hosting

La catena di barber shop, infatti, ha deciso di dare il buon esempio e incentivare quel dovere civico e morale – come lo ha definito il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – che è la vaccinazione.

Barber shop, la vetrina di Barberino's

Barbershop: premi ai dipendenti 

Barberino’s va nella direzione della salute collettiva e incentiva i dipendenti, senza obblighi né forzature, a completare il vaccino (due dosi o la singola di Johnson). E ha istituito dei premi interni per ogni membro del team dei barber shop che ottiene il Green Pass, dopo il vaccino.

Infatti, ogni componente dei team dei barber shop che completa il vaccino riceverà 100 euro in più in busta paga e un giorno di vacanza. «È vero che la vaccinazione è un dovere civico e morale. Ma pensiamo che sia anche giusto incentivare queste buone condotte con gratificazioni e premi», spiega Michele Callegari, co-fondatore di Barberino‘s.

Risultati immediati da Barberino‘s  

L’adesione è stata importante a livello numerico: su 45 persone che lavorano in Barberino‘s 42 hanno già iniziato il processo vaccinale coerentemente con la loro fascia d’età. Insomma, più del 90 per cento dei ragazzi che lavorano nei barber shop ha seguito la filosofia aziendale

Già a partire da agosto, Barberino‘s si aspetta di avere, a Milano e Torino, i primi barber shop dove lavorerà esclusivamente personale dotato di Green Pass. Così da tutelare non solo i membri del team, ma anche e soprattutto i clienti. Che in questo modo potranno avere la serenità di ritagliarsi del tempo per sé in un ambiente sicuro.

Rispondi