domenica 21 Aprile 2024

Accademia Qualivita, per sviluppare il valore del sistema Dop Igp

La prima proposta dell’Accademia Qualivita è un Master per Direttore di Consorzio di tutela, promosso da Origin Italia in collaborazione con Fondazione Qualivita. Baldrighi (Presidente Origin Italia):«Crescita professionale necessaria per sviluppare al meglio il valore del sistema Dop Igp, apice del made in Italy agroalimentare»

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Si chiama Accademia Qualivita il nuovo progetto della Fondazione ideato per fornire supporto nell’ambito della formazione e della crescita professionale al sistema delle filiere agroalimentari e vitivinicole italiane Dop Igp. 

Un’iniziativa nata dalle necessità del settore, raccogliendo le istanze dei Consorzi di tutela aderenti ad Origin Italia con la collaborazione del Comitato Scientifico della Fondazione Qualivita.

Accademia Qualivita, il primo progetto 

La prima proposta dell’Accademia Qualivita è un Master per Direttore di Consorzio di tutela, promosso da Origin Italia in collaborazione con Fondazione Qualivita. Il nuovo percorso formativo è progettato per formare una figura professionale che, dotata di una solida preparazione tecnica riferita al panorama normativo ed economico di riferimento, sia in grado di affrontare la gestione delle molteplici attività di un Consorzio quali la tutela internazionale, la promozione del prodotto, le relazioni con i soci e gli enti istituzionali, la programmazione produttiva e la cura generale di un prodotto Dop Igp.

«Come mondo dei Consorzi di tutela abbiamo lanciato un messaggio molto chiaro a cui questo progetto offre una risposta concreta – commenta Cesare Baldrighi, presidente di Origin Italia -. Il sistema delle Indicazioni Geografiche, apice del made Italy agroalimentare, ha vissuto un’importante evoluzione che ha alzato il livello di complessità nella gestione e nel coordinamento delle filiere Dop Igp ed è necessario per i Consorzi poter attingere, da un bacino molto più ampio, risorse ben formate nei vari ambiti che interessano la cura e lo sviluppo strategico di una filiera di qualità certificata».

LEGGI ANCHE: Dop e Igp, Fondazione Qualivita: “Vero patrimonio del Paese”

A chi si rivolge il corso e fino a quando ci si può iscrivere

L’Executive Master, che si avvarrà delle collaborazioni di docenti universitari per la parte teorica e di figure professionali del comparto come direttori di Consorzi, funzionari pubblici e consulenti specializzati per la parte esperienziale, è destinato ai giovani under 40 che hanno già un’esperienza maturata nel settore e una collaborazione in essere con un Consorzio di tutela, giovani interessati a diventare dei veri “professionisti del made in Italy” e a ricoprire un ruolo centrale, come quello del direttore di un Consorzio, nel processo di promozione, difesa e sviluppo delle filiere Dop Igp del cibo e del vino italiano.

Inoltre, sul sito web della Fondazione Qualivita sono disponibili le informazioni dettagliate sull’Executive Master per Direttore di Consorzio di tutela e le istruzioni per richiedere l’iscrizione entro il 15 settembre 2023.

accademia qualivita

Nuove professionalità utili alla crescita delle filiere

«Con la nascita di Accademia Qualivita concretizziamo quasi 25 anni di esperienza nel mondo delle Indicazioni Geografiche in collegamento con le realtà produttive, consortili, con il mondo universitario e della ricerca – afferma Mauro Rosati, direttore di Qualivita -. Abbiamo ben presente che delle 885 Indicazioni Geografiche italiane solo le prime 40 rappresentano l’80 per cento del valore. Per questo motivo vogliamo offrire nuove professionalità utili alla crescita anche delle altre filiere Dop Igp che oggi hanno un potenziale ancora inespresso».

Sottolinea l’importanza dell’iniziativa anche Paolo De Castro, presidente del Comitato Scientifico di Fondazione Qualivita: «Grazie anche al considerevole contributo del Comitato Scientifico, oggi Qualivita può mettere insieme una serie di attività formative fondamentali per far crescere la qualità italiana. Il ruolo delle filiere certificate e dei Consorzi di tutela è sempre più centrale, lo riscontriamo anche nell’attuale percorso europeo sulla Riforma del sistema IG, che mostra un forte senso di comunità intorno a questi temi, una comunità anche scientifica che sta alla base del valore delle Indicazioni Geografiche».

Articolo aggiornato in data 1 Settembre 2023
© Stampa Italiana 2020-2024 | Riproduzione riservata
www.stampaitaliana.online

Giornali del Portogallo: l’elenco aggiornato

Dopo aver consultato il nostro elenco dei giornali italiani e avere visionato una o più testate giornalistiche presenti nelle nostre liste regionali, abbiamo pensato che poteva essere di tuo interesse anche una selezione dei giornali del Portogallo (jornais portugueses)